La foto dei commercianti ebrei del ca. 1930 fa il paio con questa illustrazione di Felix Schwormstädt del 1922 - più pittoresca e stereotipica, ma al contempo testimone di anni migliori per gli affari. Nel 1904 il Brühl si vestì addirittura di pelli esotiche per omaggiare l'arrivo del re di Sassonia. Non era una via soltanto ebraica: nel 1813, proprio sul Brühl, naque Richard Wagner. Ma negli anni del nazismo fu teatro di umiliazioni e boicottaggi.

Il disegno per la pittrice Remedios Varo reca la dedica: “Remedios, je t'ai dis que je te fabrique un sors contre le voilà - Hier soir j'avais 38º de fièvre, auto-suggestion peut-être - je me sens pas assez bien pour sortir. Viens me voir si tu peut? Vennez tout les deux pour boire de votre tequila? Leonora”

Questa è un'immagine del viaggio degli spagnoli repubblicani che, grazie all'impegno del console speciale Pablo Neruda, arrivano il 3 settembre 1939 al porto cileno di Valparaiso. Willy Chardack e Fred e Lilo Stein vi s'imbarcano a Marsiglia il 6 maggio 1941, per l'ultima traversata che trasporta dei rifugiati in fuga dall'Europa. Qui tutta la storia della Winnipeg.